Il Perugino
Mostre
Luoghi
Itinerari
Perugino.edu
Biglietteria
InformazioniNewsStampaHomecontattaci




entra



La Galleria Nazionale dell’Umbria
Museo regionale della ceramica di Deruta
Palazzo Graziani Baglioni
 
 
 La Galleria Nazionale dell’Umbria

Principale museo statale umbro, è annoverato tra i maggiori poli culturali nazionali.  Ha sede dal 1878 nei piani superiori dello storico Palazzo dei Priori, splendido esempio di architettura civile gotica. 
L’origine della raccolta di opere d’arte si deve alla istituzione e all’attività dell’Accademia del Disegno, fondata a Perugia nella seconda metà del sec. XVI. Un forte incremento alle collezioni fu determinato dall’acquisizione dell’importante patrimonio artistico delle Corporazioni religiose, a seguito delle soppressioni disposte dal governo francese alla fine del sec. XVIII e rinnovate dalle autorità italiane dopo il 1860.
Ulteriori donazioni ed acquisti hanno incrementato successivamente la collezione che si presenta come la raccolta museale più completa ed esaustiva dell’Umbria, per la molteplicità e la varietà delle testimonianze relative alla produzione artistica dal XIII al XIX secolo.
Il prestigio di cui gode è avvalorato dalla presenza di opere del Maestro di San Francesco, Arnolfo di Cambio,  Duccio di Boninsegna, Gentile da Fabriano, Agostino di Duccio, Piero della Francesca, Beato Angelico, il Pinturicchio, protagonisti dell’arte medioevale e rinascimentale, ma soprattutto dall’eccezionale nucleo dei dipinti del Perugino e dei suoi principali allievi e seguaci.
Sono inoltre presenti testimonianze artistiche della prima età barocca, quali i dipinti di Orazio Gentileschi, Pietro da Cortona e Valentin de Boulogne, e pregevoli esempi di pittura del Settecento, nelle opere di Sebastiano Conca, Pierre Subleyras, Corrado Giaquinto, Antonio Amorosi.
Completano la raccolta le ricche collezioni di tessuti, oreficerie, ferri da cialda, armi e ceramiche, preziose testimonianze della pregevole tradizione artigianale umbra.
Il recente allestimento, inaugurato nell’estate 2002, coniuga felicemente le esigenze espositive alla valorizzazione degli spazi monumentali del Palazzo dei Priori.
In occasione della grande mostra dedicata al Perugino, la Galleria Nazionale sarà ulteriormente ampliata da nuove sale al secondo piano del Palazzo, recuperando alla pubblica fruizione alcuni locali di grande pregio architettonico, già destinati agli uffici comunali. In particolare, la sezione dei disegni del maestro, sarà allestita nell’antico Refettorio dei Priori che, restituito all’aspetto originario, risulta impreziosito dal rinvenimento di tracce di affreschi di epoca rinascimentale.