Il Perugino
Mostre
Luoghi
Itinerari
Perugino.edu
Biglietteria
InformazioniNewsStampaHomecontattaci




entra



Perugino sottosopra
Proposte di ricerca
Approfondimenti
Curiosità
 
 
 Curiosità --> Ma si, è proprio lui!

Ma si, è proprio lui!

Guardando attentamente tra le opere del Perugino, è possibile scorgere il suo autoritratto in almeno due casi. Nell’Adorazione dei Magi, realizzata per i Serviti di San Maria in Colle Landone a Perugia tra il 1470 e il 1473, l’artista è riconoscibile all’estrema sinistra del corteo poco più che ventenne e con lo sguardo rivolto in direzione dell’osservatore. Negli affreschi del Collegio del Cambio di Perugia eseguiti tra il 1496 e il 1500, il pittore firma l’opera ritraendo la propria immagine entro una cornice. Stessa posa, stesso copricapo rosso, forse qualche chilo e ruga in più rispetto all’autoritratto giovanile, l’aspetto ormai è quello di uomo maturo e artista affermato.

Pietro Vannucci detto Perugino, Adorazione dei Magi, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria, olio su tavola, 1470-1473.
Pietro Vannucci detto Perugino, Autoritratto, Perugia, Collegio del Cambio, affresco, 1496-1500.